Tabula Rasa

Sono a corto, a corto di cose da dire, da pensare.
Il deserto!
Come quello che sto sorvolando in questo momento.
Quindi non dico e non penso.
Credo.
Sicuramente non dico, probabilmente penso.
Probabilmente eh, mica lo so per certo.
Ma niente di interessante.
Infatti credo che questo sarà l’ultimo appunto che prenderò, non scriverò più e cercherò un altro modo per esprimermi.

Tipo?
Mmm… Non so, uncinetto?
Già fatto.
Pittura?
Già fatto.
Yoga, ginnastica, danza?
Già fatto.
Uffa

Beh adesso che ci penso posso sempre sforzarmi, in fondo il cervello è un muscolo quindi forse basta allenarsi ed eccola là che le cose ti vengono, no?
E allora proviamo, facciamo un po’ di allenamento e se domani ho mal di testa vuol dire che era per quello: il mio cervello era semplicemente fuori allenamento.
L’acido lattico alla testa non deve essere mica piacevole!
Certo però che palle avere mal di testa a Rio de Janeiro è un po’ come non avere fame ad un pranzo di matrimonio…
Vabbè smettila di temporeggiare e datti da fare.
Ok
Quindi
Iniziamo.
Con?
Ah si, certo! Con l’inizio!!
Giusto, introduzione, tesi, antitesi e sintesi! vedi che alla fine daje e daje serve andare a scuola. Anche se io passerei direttamente alla sintesi, mica siamo da Marzullo che dobbiamo fare un’analisi accurata dei pro e dei contro prima di spiattellare tutto.
Ma c’è ancora Marzullo a notte fonda che ti dice fatti una domanda e datti una risposta? Io sarei in crisi con Marzullo. Meno male che non sceglie gli ospiti a caso tra gli sconosciuti perché pensa se fossi capitata io! Na tragedia…
C’è da dire che quella trasmissione era perfetta contro l’insonnia, non riuscivi mica ad arrivare alla fine, anche se avevi preso un caffè forte a stomaco vuoto alle 1830 perché non hai saputo dire di no al tuo capo, e regolarmente ti perdevi l’unica cosa divertente di tutta la trasmissione, fatti una domanda e datti una risposta! In pratica te la canti e te la suoni, e questo davanti a tutti, e pensare che io mi faccio sempre una domanda e una risposta, di continuo, ma non del tipo che diresti in televisione, anche se alle 02.00 non sei in fascia
protetta…E quando ti ricapita!!
Vabbè allora. Riprendiamo.
Euh. Vediamo.
Mmm…
Niente. Il vuoto.
Ma devo per forza scrivere cose logiche?
Non l’ho mai fatto?!
Ecco quindi va bene no, perché mai dovrei cominciare proprio ora?
Appunto.
In fondo la coerenza è una dote di pochi.
Io sono coerente.
Io ho poche doti, eh no volevo dire ho una dote di pochi, pochissime, ma una di quelle è senz’altro la coerenza, e se qualcuno ha qualcosa da dire parli ora o taccia per sempre.
Tanto i commenti sul blog li posso visionare e bloccare prima che diventino pubblici.

Va bene dai si, tanto ormai lo avrete capito, sono in aereo, eh si, di nuovo, non posso proprio nasconderlo.
Ah l’ho scritto prima? Oh…
Però dai sto migliorando, sono stata brava l’ultimo viaggio a Parigi non ho scritto mica nulla!! Non ho fatto in tempo…
Però devo dire che dopo qualche mesetto di viaggi lunghi uno appresso all’altro ho finalmente capito cosa intende il comandante quando dice “sit back, relax and enjoy your flight”, si ma non nel senso che ho capito cosa vuol dire in inglese, ma nel senso che ho capito il senso di quella frase lì, eh si, proprio io che mai avrei pensato di poter riconoscere un senso logico a quelle 7 paroline messe insieme una dopo l’altra.
Perché a pensarci bene, quando sei lì, non hai nulla da fare. Devi stare seduto composto e non hai molta scelta: ti offrono da bere, poi da mangiare, una rivista o un giornale, e poi ti offrono musica o cinema, silenzio, e tutto questo senza che devi uscire, cercare parcheggio, comprare biglietti e fare file, mettici pure che non puoi nemmeno telefonare alle tue amiche (il che un po’ mi dispiace) al lavoro (il che un pò me ne stra… dispiaccio) e alle telepromozioni che ogni tre per due ti offrono a 10 euro al mese l’ultimo dei super tablets ma lei signora che telefono ha guardi che lei è fortunata e si pentirà di non aver accettato questa promozione. Insomma, nemmeno devi andare a fare lavatrici, pensare a cosa manca a casa (beh ok quello puoi pure pensarlo, ma tanto non puoi proprio farci nulla), e soprattutto NON HAI NULLA DA SISTEMARE!! Stai seduto per 12 ore e non hai niente da fare! …insomma è un TUO momento e non ci sono cavoli. Quindi sit back, relax and enjoy your flight!!
Sit back si fa per dire, dipende dove stai in aereo, ma vabbè, il comandante c’ha da fa mica può stare lì a fare messaggi distinti secondo la classe dove sei seduto, quindi fattela andare bene ovunque tu sia seduto, right??

Allora leggi la rivista, quella che hai comprato prima di imbarcarti perché magari mi annoio, e toh! ecco perché non ho rinnovato l’abbonamento anni fa…
“Capisci il silenzio del tuo partner”, dice l’articolo. Allora il silenzio .. il silenzio noia, il silenzio paura, il silenzio complicità e il silenzio … assenso? no quello no!! Almeno non per quel l’articolo …. Ah e poi c’e il silenzio non mi ricordo cosa il silenzio bla bla (vabbè questo è contraddittorio in effetti me lo sono appena inventato) e poi il silenzio distacco (o almeno mi pare, la rivista l’ho buttata…)
Ma il silenzio-sticazzi? Io ho sempre pensato che se un uomo sta zitto è perché in quel momento non ha niente da dire. O almeno così mi è stato detto finora. Quindi mò che fate? un giornale a 2euro e 50 centesimi mi sta dicendo che hai ben 7 motivi per preoccuparti del silenzio del tuo partner quando invece noi donne pensavamo che era semplicemente un modus vivendi?
E poi sarà che io sono più furba delle altre ma io ho sempre fatto così, alle brutte, se proprio vuoi farlo parlare allora basta provare con “vuoi un’altra birra o passiamo al vino?” Così – è matematico – hai risolto!

Passiamo alle prossime rubriche, questa qui mi ha innervosito ed indisposto, sono certa che le prossime saranno interessantissime, a tutti può capitare di sbagliare un colpo no?
Le nuove tecniche dei colloqui di lavoro.
Oh pensa, interessante, io di colloqui di lavoro passivi, nel senso fatti io per trovare un lavoro, è effettivamente un bel po’ che non ne faccio. Chissà cosa si sono inventati questi Guru del Recruitment del nuovo millennio!
Si perché la parola va usata in inglese, per forza, quindi ricordati, anche se è per lavorare all’edicola di Anzio, devi dire “scusi quando posso venire a fare l’intervista per il Recruitment Process del posto lì in edicola? Ho visto una vacancy e vorrei fare application”. Poi però non ti devi stupire se ti mandano a quel paese o se ti dicono il suo profilo non corrisponde a quello richiesto, ma non si sa mai.
Ok ok , non c’era scritto così nell’articolo ma ora sono io che scrivo quindi faccio come mi pare, e ci metto il mio valore aggiunto, che ci sta come il pecorino sull’amatriciana.
A proposito che si mangia oggi sull’Alitalia?
Pare che ci siano delle nuove domande choc per i colloqui di lavoro, sentiamo, sono queste: se entra un pinguino con un sombrero nel tuo ufficio tu cosa fai?
Meno male che ho già un lavoro.
E cosa bisogna rispondere? ah non ce lo dite?? Ma quindi che aiuto mi stai dando! E se io mi preparo la risposta e invece voi guru dei ricercatori di teste mi cambiate la domanda? Che faccio??
Comunque se proprio lo vuoi sapere se entra un pinguino con un sombrero nel mio ufficio gli chiedo come si chiama, e com’è stata la sua vacanza in Messico, ma poi, siccome non sono sicura che parliamo la stessa lingua parlo direttamente in spagnolo perché vuoi che non abbia almeno imparato due parole in vacanza? Cerveza? Todo bien? E donde puedo comer algo?
Che dici il posto è mio? O serve un madrelingua ispanofono? Facevate prima a dirlo che volevate uno spagnolo?
Vabbè magari la seconda domanda è meglio, ma l’illusione dura poco…. la domandona è: quante palline da golf ci stanno in una macchina?
Mmm
Ok
E io che pensavo di essere idiota.
Ah non è per avere la risposta ma solo per vedere come reagisci. Manco qua ci rispondete? Mi dirai si in effetti dipende molto dalla macchina…
Quindi questa domanda è una pura ed inutile provocazione. Per tenerti sulle spine o che?
No perché io in macchina si dà il caso che di palle da golf ne ho almeno una decina, libere nel portabagagli che ad ogni curva fanno ….zzzzuuuuuuu bang, e poi zuuuuuuu bang bang bang, e poi alla fine fermo la macchina spazientita cavolo Mattia ti ho detto mille volte di mettere a posto la tua sacca da golf diamine ma che devo fare tutto io qua!!
E che palle!!
Da golf, ovviamente.
Quindi la domanda era.?
Ah si quante palline. Giusto. Vediamo …. si possono mischiare gli articoli del giornale? che posso usare il silenzio-sticazzi? no?
ok, peccato, comunque vediamo… ce ne starebbero secondo me almeno 5000. Pero aspetti, di quelle rigenerate o quali dice?
Ah lei non sa quali sono quelle rigenerate??
Ma lei da quant’è che lavora per questa società di selezione del Personale???
Ah, la domanda è nuova. Giusto.

Come?
Cosa?
Ma che dice questa?!
Ah si! Mi scuuuuuusiiiii !!
Oh però le cuffie noise reduction si sono finalmente messe a funzionare…Dopo due anni!
Si, si, cioè no, non voglio niente, no nessun prosecco grazie. Si, sono sicura. Grazie
Eh eh, sono bravissima, non bevo più in aereo IO! Tse!! non ne ho più bisogno ormai…dopo il vino rosso che bevuto al gate lo sa persino un minorenne che non si beve il bianco, mica ho intenzione di passare le 12 ore di volo in bagno a vomitare, ho un sacco di cose da fare io!!

Aspetta quindi ero alla rivista!
Lasciamo perdere i consigli sui colloqui di lavoro, che detto tra noi mi sembrano veramente… non saprei, ma pare brutto se a un colloquio rispondi con …. Ma che cazzo di domande fai? Ma educatamente eh, tipo col sorriso, magari in francese, che è? pare brutto ?? Anzi no in spagnolo, visto che cercano un madrelingua…

Certo che non è perché hai perso l’ispirazione che devi prendertela con chi scrive e di idee geniali ne ha da vendere, la tua è tutta invidia e frustrazione.
Ok ok, leggiamo ed andiamo avanti, sono la solita acidona. Capita a tutti no di sbagliare… due colpi.

Come fare del tuo ex il tuo migliore amico.
oh Santo Cielo!
Ma se per farlo diventare ex magari ci hai messo mesi e mesi e meeeeesiii e che hai dovuto fare i tuoi più grossi sforzi di immaginazione della tua vita ora che fai ti sputtani tutto per cosa?? dammi un solo, ma un solo piccolissimo pulciosissimo motivo per cui io dovrei solo anche minimamente valutare la possibilità e l’eventualità di diventare i “migliori” amici con il mio ex ragazzo, non amici e basta, che ci sta tutto, ma i migliori amici, e giuro che leggo tutta la rubrica.
Come? Lo puoi fare solo se ti ha lasciato lui?ah perché sennò poverino stai infierendo su uno che sta ancora soffrendo perché lo hai lasciato??quindi questa genialata va bene solo se ti ha mollato lui.
Quindi in pratica lui ti molla, e già quello a me sembra un segnale un tantino chiaro, o quanto meno una scortesia, ma tu no tu torni e gli dici stiamo perdendo un’occasione unica, io e te potremmo avere l’Amicizia Perfetta, quella con la A grande!! Tesoro vedrai e saremo legati per sempre! Non è fantastico??- Non fa niente se era proprio quello che lui non voleva, l’essere legato a te per sempre, ora siamo sul terreno dell’amicizia, quindi in pratica gli puoi legittimamente rompere i coglioni senza destare sospetti-” Si lo so che non mi ami più e certo che mi ricordo tutto ma ora il nostro rapporto è più solido, più forte! Fidati tesoro!
Credimi tu non lo sai, questo non è Amore, questo è molto di più!

Si si certo, lui ne sarà entusiasta, ci puoi scommettere, come non averci pensato primaaa, e si lui ti accoglierà senz’altro a braccia aperte e con un grande entusiasmo e magari si abbonerà alla rivista per eterna gratitudine!!
La vita è bella nelle riviste a due euro e cinquanta!

Forse con due euro e mezzo mi potevo comprare un twix? Due twix? Quindi quattro deliziosissime barrette al cioccolato e caramello??
Ho perso un’occasione con il twix. Il twix è una cosa pazzesca. E non sbaglia un colpo il twix, figuriamoci due.

Io fossi stata nel direttore del giornale dopo l’articolo del silenzio degli uomini, e quello dell’amicizia con gli ex, avrei messo un articolo sull’accettazione dell’evidenza nei rapporti con gli altri e come evitare di mettersi in situazioni imbarazzanti.
Ma non mi pare ci sia niente del genere.
Oppure c’è ma non l’ho visto, anzi sicuramente c’è ma non l’ho visto perché era tra le righe della rubrica sulla compatibilità sessuale che ho preferito saltare dopo aver letto un titolo che diceva una cosa del tipo “se le vostre misure non coincidono…” Avrò pure 12 ore di volo davanti a me ma preferisco passare a guardare lo schermo spento davanti a me a questo punto…

Però a pensarci bene una logica nascosta il giornale ce l’ha: prima capisci che il tuo uomo non ha niente da dire (dirti) dopo che hai vivisezionato il suo silenzio, quindi diventa ex, e non fa una piega, tu però non molli perché prima cerchi di capire il vero perché-sta-zitto, e siccome non puoi ammettere che stava zitto proprio solo con te, proprio non ce la puoi fare a rassegnarti all’evidenza, quindi non contenta dopo cerchi di diventarci amica, ma non solo amica, ma la migliore amica, eh si perché noi donne quando decidiamo che ci dobbiamo farci del male lo si fa seriamente, mica stiamo a pettinà le bambole, e siccome lui niente proprio non ti vuole, ma tu proprio non ti arrendi, alla fine, ecco che ti convinci, hai finalmente trovato la Ragione: perché in fondo è tutta colpa delle misure che non coincidevano… e ovviamente sei tu che sei “piccola” o troppo “grande” no?
Ma come, manco un nome di un chirurgo plastico dopo tutto sto casino? Non so quantomeno un nome di un avvocato specializzato in stalking? In fin dei conti quello si che può esserti utile a questo punto…
Ma che lavorate per la stessa azienda di ricerca del Personale??

Però l’oroscopo non è male. Accidenti l’oroscopo è P – R – E – C – I – S – O !!
E ti pare poco?!
Sull’oroscopo non posso proprio dire niente , ci ha proprio preso: sono nata a settembre, e quindi sono della Vergine!
Wow, ora si che sono senza commenti. Bravi!!

Come ci si abbonava a Glamour poi?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s