E vi dichiaro marito e moglie….

Amore, io vado a dormire ok? Buonanotte

Vengo anche io spengo tutto e ti raggiungo.

Ah si?? Che succede? Sono solo le dieci e mezza!

Niente perché voglio solo stare un po’ con mia moglie posso?

Ah beh immagino di si, ma non ci sono partite?

E non devi leggere il tuo solito libro di avventure di Ryan non so che?

Ah li hai letti tutti? E non ne ha scritto altri quel Ludlum?

Ah è morto. Oh mi dispiace!

E’ un casino quando muore il tuo scrittore preferito, anche a me è successo, tipo con la Bibbia… Mmm vabbè forse non è l’esempio migliore comunque… e non c’è niente in televisione?

Si ah vuoi SOLO stare un pò con me? Eh te pare poco??

Ok allora, ti aspetto dillà…

Hai spento tutto?

Ok buonanotte.

Ah non vuoi dormire? Ma… ma ci sono i bambini!! Tutte le porte sono aperte!

Dormono!!?

Sei sicuro? E se poi si alzano? Che gli racconti??

Ok dormono. Va bene

Che c’è adesso?!?

Ho freddo.

Freddo?? Ma se ci sono 40 gradi!!

Sarà ma magari il tasso di umidità è così basso che i 40 si percepiscono come 20 gradi quindi io ho freddo, insomma non io per forza ma il mio corpo si!

Ma che dici che fa così umido che si sono arricciati persino i tergicristalli delle macchine!!

E lo so dillo a me che la mattina sembra che ho passato la notte a farmi la permanente!

Prendi il lenzuolo e copriti allora.

Che dici se rimettiamo il copriletto?

Cosa?? Ma sei matta?

Vabbè dai, vieni qui ora.

Beh ma così sudo!!

Ma come non avevi freddo?

Mmm ah si, è vero.

Senti, vado a vedere i bambini se dormono ok?

Si che dormono!!

Che ne sai? Dai, vai tu, ok?

Io?

Uff. Si, dormono. Tranquilla ora?

Tutti e due?

Si

Beh ma si possono svegliare da un momento all’altro, sai come sono fatti i bambini no?

Ma se russano!!

Russano?

Quindi hanno il naso tappato?

Dobbiamo mettergli le gocce nel naso domani!

Si ok domani gliele mettiamo. Tranquilla ora? Ti rilassi?

Si. Senti ma…

Eeeeeehhhh!!! Che c’è adesso?

Devo scrivere su un post-it di passare in farmacia domani.

Ma dai te lo ricordo io domani, va bene?

Eh no poi tu ti dimentichi come l’altra volta, vado e torno ok?

E va bene, fai come vuoi…

Ah eccoti ma dove sei stata tutto questo tempo?

Non trovavo i post-it allora ho cercato nei cassetti della libreria e non sai che ho trovato!! Ti ricordi gli appendini per le tendine, quelli adesivi? Quindi ho cercato la superattak e li ho attaccati, ma non è mica vero che la superattak si fissa in due minuti! E quindi ho dovuto aspettare. Poi accendendo la luce sono entrate le zanzare e sto cercando il Prep, sai dov’è il Prep?

No, non lo so dove sta il Prep! Comunque quella non è superattac sono le solite cazzate che compri in bancarella lo sai che sono delle fregature, mai che mi dessi retta eh.

Se ti davo retta a quest’ora troppe cose non avevamo, tipo anche le zanzariere in tutta casa (…ma quindi come sono entrate le zanzare?…mmm)….

E comunque alle dita devi vedere come mi si è attaccata la superattac tarocca. Ora devo mettermi l’olio sulle dita non sai che fastidio! Lo sai è successo pure a Marzia ultimamente lo ha scritto su Facebook chissà poi come ha risolto…

Ma ti pare che a mezzanotte attacchi gli appendini?

Beh si sennò poi mi dimentico e non lo faccio più.

Va bene, hai scritto il tuo post-it, ora puoi tornare a letto?

No, i post-it non li ho più cercati, ho pensato che non serve la soluzione fisiologica, in fondo se russano forse è perché … dormono?

Ah! Ottima conclusione. Vieni dai. Che dici ora riesci a rilassarti un attimo?

Certo! Scherzi?

Che è stato?

Cosa?

Quel rumore?

Quale rumore! Non ho sentito nulla.

Sii invece, vai tu a vedere?

Vado a vedere COSA?

“Cosa” è stato.

Io non ho sentito niente.

Ma hai chiuso il gas?

Il gas? Non chiudiamo il gas da dieci anni!!

Ah ecco vedi! Sbagliato!! Meglio chiuderlo, sempre, che ti costa?

Vai tu o vado io?

Vado io che sennò tu magari metti a fare il brodo per domani.

Chiuso.

Bene, ricordiamoci di riaprirlo domani però.

Si, certo.

Che sonno che ho ma che ore sono?

Già mezzanotte e mezzo?

Non è meglio che dormiamo?

Ma povero me come sono capitato!!

Cosa? Guarda che io mica sono cagacazzi come le mogli degli altri, anzi, ti assicuro che io sono uno zucchero in confronto! Poi scusa, il prete non ha detto in salute e in malattia, poi non mi ricordo cosa? Ci stai ripensando?

Si ma tu mica sei malata!

Che ne sai, e comunque sono stanca.

Tu sei stanca cronica!

Beh se è cronico vuol dire che è patologico, quindi sono malata. Quindi devi dare retta al prete.

Eh già.

Comunque ho sempre pensato che la formula andrebbe ammodernata, da quant’è che non cambiano la formula? E un pò antica direi, secondo me bisognerebbe rifarla tipo, in salute e in malattia… giura di cambiare il rotolo quando lo finisci – e per quello si deve intendere di inserirlo nel portarotolo e non poggiarlo su quello finito – di mettere la biancheria sporca nel cesto della biancheria sporca, giura di pulire i residui di dentifricio nel lavandino e di non dare prove della tua presenza in casa… Mmm, questa mi sa che rischia di sembrare una riserva mentale… No?

Ah la “riserva mentale”!! Quella è una cosa fantastica! Mi sembra di averla studiata in diritto canonico… è tipo la scorciatoia, il jolly, il paracadute, la porticina di uscita, vabbè insomma una cosa del genere… quindi secondo me ogni sposo/a, – oltre ad avere la riserva mentale naturale ad ogni essere sano di mente che va all’altare – dovrebbe consegnare un foglietto al testimone con scritto “mica sono tanto sicuro/a eh…. boh, speriamo bene…” così, se le cose vanno male, vai e zac ti fai annullare il matrimonio!! per tutto il resto c’è la Sacra Rota…

Vabbè insomma, io la formula la cambierei. Bisogna stare al passo con i tempi!
Ma siccome non credo che cambieranno la formula, e io ho due figli maschi, ho deciso che gli insegnerò ad essere l’uomo che ogni donna sogna di avere: quindi, chiuderanno il dentifricio, non sporcheranno il lavandino con schiuma da barba, e butteranno le bottiglie di birra nella spazzatura in cucina, metteranno i bicchieri sporchi direttamente nel lavandino (no, nella lavastoviglie ASSOLUTAMENTE NO perché è MATEMATICO che mettono il bicchiere sporco nella lavastoviglie da svuotare, oppure peggio ti chiedono a te che stai dall’altro lato della casa se è pulita la lavastoviglie e tu da lontano dici SIIIII e loro capiscono NOOO, quindi mettono il bicchiere sporco nella lavastoviglie pulita – e devo dire che quello è uno dei pochi rari casi in cui un uomo prende un si per un no quando di solito vale il contrario – e poi ti dicono “oh ma io te l’ho pure chiesto!!) e non a pochi centimetri dal bordo del tavolo, però siccome l’uomo deve essere un po’ disordinato, sennò che palle, dirò ai miei figli di mettere un calzino nel cesto, e lasciare l’altro appallottolato da qualche parte tipo nel corridoio in direzione della cesta, di lasciare solo l’asciugamano bagnato sul letto ma l’accappatoio no, e comunque se proprio lo devono lasciare tanto meglio se lo lasciano dalla parte loro del letto, in fondo sono affari loro se poi va a dormire sulle lenzuola bagnate no?

Vabbè quindi, dicevi?

Senti, la prossima volta mi dici che hai mal di testa?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s